La rivoluzione del McDonald’s

Se fai parte dei 69 milioni di persone che frequentano il fast food più famoso al mondo o se sei semplicemente aggiornato sulle ultime novità in fatto di comunicazione, avrai notato la nuova immagine del Mc Donald’s. Una nuova veste che rende il fast food più minimal e attento all’ambiente.


Fonte: https://www.thismarketerslife.it/

I nuovi box sono realizzati in carta riciclata e sono molto essenziali: riportano il nome dell’azienda in carattere Helvetica e con i colori Viola, rosso, giallo e magenta. Per progettare questa nuova veste, il colosso americano ha chiamato 15 designer che si sono poi riuniti a Londra in un ufficio e hanno iniziato a lavorare al concept. Il lavoro finale è stato realizzato dalla Chicago Boxer Brand Design.

Un restyling era ormai una scelta obbligata: a causa del danno di immagine correlato alla lotta contro l’obesità e agli scandali sui salari molto bassi dei dipendenti il fatturato non cresceva e per rialzarsi il colosso dei fast food ha deciso di puntare a valori come semplicità, vivacità ed ecosostenibilità.

Si torna a parlare di ingredienti selezionati, di verdura e frutta e per sottolineare l’aspetto modaiolo del packaging McDonalds, l’azienda ha fatto creare ad un gruppo di studenti una serie di accessori partendo da cannucce, bicchieri e box.

Non solo l’estetica ma anche il packaging, ora, è sotto la lente di ingrandimento. Quello del riciclo e della sostenibilità ambientale è ormai un argomento di grande spessore, tanto che il McDonald’s ha dichiarato di voler rendere scatole, confezioni, bicchieri e bustine 100% biodegradabili e compostabili. Ci vorranno 7 anni per la trasformazione completa del packaging, e per la messa in opera di cestini appositi in ogni singola sede. Si prevede quindi che per il 2025 il Mc Donald’s sarà non solo graficamente più appetibile ma anche 100% green.

Lascia un commento

Don`t copy text!