Louise Fili

Louise Fili è una graphic designer italo americana famosa per la sua elegante tipografia e il suo design senza tempo. I suoi lavori rispecchiano il suo amore per l’Italia, che visita per la prima volta a sedici anni e che le entra nel cuore, ma anche per il modernismo e lo stile Art Déco.

È infatti a Milano, davanti ad un cartellone pubblicitario dei Baci Perugina, che l’amore per l’arte e la tipografia italiana si fa spazio dentro di lei. Nei primi anni ’70, Louise inizia a lavorare come freelance nello studio di Alfred Knopf in qualità di disegnatrice di albi illustrati fino ad arrivare poi da Herb Lubalin, grazia al quale scopre i font e le infinite sfumature di significato che possono portare. La tipografia non sarà mai per Louise solo un elemento decorativo, ma il centro stesso della rappresentazione grafica.
In poco tempo arriva a ricoprire il ruolo di art director presso la Pantheon Books: Louise impone un cambio di passo decisivo rifiutando lo stile gridato tipico dell’America di quegli anni e puntando su tiprografia e iconografia vintage. Un cambiamento talmente apprezzato che si inizierà a parlare di “Pantheonesque”.

Nel 1985, Marguerite Duras, un’autrice quasi del tutto sconosciuta al pubblico statunitense da a Louise carta bianca per realizzare le copertine dei suoi libri. Grazie a questo nuovo incarico, la linea grafica della Fili diventa un punto di riferimento per l’editoria americana. Louise decide, quindi, di aprire uno studio mettendo al centro della sua attività la passione per la tipografia, il cibo, e tutto quanto è europeo (e italiano). Nel giro di pochi anni diventa il guru della ristorazione europea a Manhattan.

In breve tempo, alle pubblicazioni sull’arte europea del primo Novecento cominciano ad affiancarsi una breve guida all’Italia per designer, una guida allo shopping fiorentino, e una vera e propria dichiarazione d’amore nel volume Italianissimo. The quintessential guide to what Italians do best.

Rizzoli, in occasione dei centocinquant’anni dell’Unità d’Italia, ha voluto affidare a Louise la grafica dei dieci libri che hanno segnato la nostra storia. Dai Vicerè ai Promessi sposi, da Cuore a Pinocchio, un viaggio in cui a guidarci è un segno che più italiano non si può!.

Lascia un commento

Don`t copy text!